Quando l’aspirante insegnante pasticcia con la lingua italiana

Come può gestire una classe di studenti chi al concorso sbaglia le parole? TRIESTE – Era stato tempestivo Andrea Sansò, professore di Linguistica all’università dell’Insubria, quando a maggio aveva scritto una lettera aperta alla ministra dell’Istruzione Stefania Giannini, sfidandola a sostenere in due ore e mezza una prova scritta costituita da sei domande di questo Leggi di piùQuando l’aspirante insegnante pasticcia con la lingua italiana[…]